venerdì, marzo 04, 2011

Roma capitale nel panico

Roma, la capitale degli attacchi di panico? Sembra di sì, purtroppo, almeno da ciò che emerge dai dati presentati ieri in Campidoglio: circa 750.000 romani soffrono di questo disturbo, cronico nel 23% dei casi e sporadico nel 21%.

Le più ansiose sono le donne laureate con età compresa tra i 25 e i 54 anni, come anche i lavoratori autonomi tra i 35 e i 44 anni e i lavoratori dipendenti tra i 45 e i 54 anni. Chi soffre di attacchi di panico può essere occasionale o cronico: 350 mila a Roma con un'età tra i 18 e i 60 anni sono malati cronici, mentre 300 mila possono considerarsi sporadici con un età tra i 18 e i 60 anni.

I sintomi: palpitazioni, sudorazione, tremori, sensazione di soffocamento, nausea, paura di impazzire o di morire. Secondo lo studio condotto da Swg in collaborazione con l'Istituto di neuroscienze globale, il problema riguarda il 44% degli abitanti dell'Urbe, una cifra superiore alla media nazionale. Tra le cause: stress, scarsa attività fisica, pigrizia, predisposizione genetica


Posta un commento