martedì, agosto 26, 2014

Come trovare lavoro in tempo di crisi?


Il sistema capitalistico è in crisi. L'europa tutta soffre la crisi. Ma in Italia la crisi è gravissima a causa dell'arretratezza del nostro paese rispetto a molti altri.

Germania, Francia, Inghilterra, Stati Uniti: tutti stanno patendo la crisi, ma da noi la crisi è una situazione economica, politica e sociale che si insinua ovunque rendendo impossibile una soluzione definitiva.

Quindi, se la crisi nel nostro paese è impossibile da eliminare, come è possibile trovare un lavoro che ci garantisca almeno 2000 euro al mese?

Anzitutto bisogna prepararsi per cercare lavoro. Una volta pronti parte la ricerca: i risultati non tarderanno ad arrivare.

Ma come ci si prepara a cercare un lavoro?


Se pensi che: "c'è crisi e non riuscirò a trovare lavoro", oppure "è inutile cercare tanto fallirò" o ancora "meglio restare a casa a lamentarmi di essere disoccupato", allora stai sbagliando tutto.


Prepararsi a trovare lavoro è come preparare una pizza: non puoi stare impalato a guardare che acqua e farina magicamente diventino l'impasto giusto per avere una gustosa pizza, devi invece rimboccarti le maniche, dosare gli ingredienti, impastare e rispettare i giusti tempi di lievitazione.

Lo stesso principio vale per la ricerca del lavoro: se non lo cerchi attivamente, fallirai. Se non fai qualcosa per meritartelo, fallirai. E questo succede non per colpa della crisi ma perché tu non sei convinto nel cercarlo.

Altra cosa importante: la strategia. Non puoi andare a cercare lavoro a caso bussando alla porta di tutte le aziende che trovi, oppure mandando curriculum senza criterio. Devi studiare una strategia. Della strategia fanno parte due cose:

1) un curriculum scritto bene e fornito dei giusti elementi per il profilo al quale ti stai candidando (quindi non fare l'errore di scrivere un unico cv per tutte le candidature!)

2) la tua specializzazione: se sei uno dei tanti non puoi sperare che un datore di lavoro scelga te, avrai sempre il raccomandato di turno o il più fortunato che ti soffiano il posto. Devi specializzarti in qualcosa, più il tuo profilo professionale è in grado di far guadagnare gli altri, più gli altri saranno disposti a pagare per avere i tuoi servizi.

Pronti a trovare lavoro?


I primi siti da tenere sotto osservazione sono quelli jobseeker che leggono tutte offerte di lavoro sul web, portali come Careerjet oppure Indeed leggono tutto il web in funzione di una mia ricerca. Tutti i giorni ricevo una mail con le opportunità di lavoro che corrispondono alla mia richiesta. Ho un alert quotidiano e posso rispondere alle inserzioni. Non dimenticate mai di scrivere un curriculum specifico per ogni candidatura. Anche i social network, come Linkedin o Facebook vanno sfruttati a dovere costruendo un profilo in grado di attrarre le aziende.

Altro luogo, stavolta fisico, dove cercare lavoro sono le agenzie per il lavoro: l’elenco completo è pubblico, uno dei siti dove si può leggere è il portale www.cliclavoro.gov.it, il portale pubblico per il lavoro.

Molto interessanti, infine, sono anche i siti delle aziende: un luogo di incontro diretto tra domanda e offerta.

Altri siti interessanti dove cercare lavoro sono questi:
Il motto è cercare tutto, ovunque. Perché chi cerca trova!
Posta un commento