mercoledì, agosto 29, 2012

Temperatura basale e il muco cervicale

Cos'è la temperatura basale?
La temperatura basale è la temperatura corporea minima in un ciclo di 24 ore. Il momento migliore per rilevarla è appena sveglie al mattino. Prima di alzarsi dal letto e iniziare la giornata è bene misurarla con un termometro adatto. E buona norma rilevarla sempre alla stessa ora.
Prima dell'ovulazione la temperatura basale va da 97.2 ai 97.7 gradi Fahrenheit. Ma due o tre giorni dopo l'ovulazione i cambiamenti ormonali causano un innalzamento di 0.4 fino a 1.0 grado della temperatura basale. Se dovessi restare incinta la temperatura basale resterà più alta per tutto il periodo.
Tracciare un grafico della temperatura basale per un paio di cicli può essere molto utile per prevedere le prossime ovulazioni e quindi tentare di rimanere incinta.

Cos'è il muco cervicale?
Ci sono diversi tipi di rilascio vaginale, uno di questi è il muco cervicale. Durante il periodo di mestruazione, la quantità, colore e la consistenza del muco cervicale cambia grazie ai cambiamenti ormonali. Controllare il muco cervicale e tenere traccia dei cambiamenti può essere un altro metodo utile a capire il momento dell'ovulazione.
Il ciclo inizia con le mestruazioni. Quando il ciclo è finito ti sentirai asciutta per molti giorni. Passato questo periodo comincerai ad avere un muco opaco con la consistenza collosa (a volte sembra agglomerato come chicchi di riso). Questo tipo di muco cervicale non favorisce il transito dello sperma e quindi non è il momento più indicato per provare a concepire.

Nell'approssimarsi dell'ovulazione il muco diventerà chiaro simile all'albume dell'uovo e sarà presente in maggiore quantità. Il giorno prima dell'ovulazione, ovvero quando sarà chiaro, trasparente e gelatinoso, bene, quello è il momento migliore per favorire il transito dello sperma e quindi per sperare di concepire.

Nella foto è possibile vedere un esempio di muco cervicale fertile.
Posta un commento