mercoledì, agosto 29, 2012

Dieta e fertilità: cosa bisogna mangiare per concepire

Sei quello che mangi si dice sempre. Questo vale ancora di più se abbiamo in progetto di concepire un bambino. Allora via libera ai nostri consigli su quello che si può e quello che non si può mangiare.

Bere Alcool con moderazione
Un bicchiere di vino ogni tanto molto probabilmente non abbasserà le vostre chance di avere un bambino. Basta non essere incinte perché l'uso di alcolici potrebbe danneggiare il feto in sviluppo. Questo significa che tra l'ovulazione e le mestruazione è bene essere astemi. L'unico momento sicuro per bere un bicchiere è il giorno di inizio ciclo. Detto questo, se avete cicli irregolari o difficoltà di concepimento è meglio evitare completamente gli alcolici.

Un freno alla caffeina
Gli esperti sono generalmente d'accordo sul fatto che un caffè al giorno non crea problemi nel concepimento. Tuttavia è bene ridurre le quantità assunte perché hanno effetti importanti sulla circolazione e quindi sull'afflusso di sangue all'utero.
Eliminare completamente la caffeina potrebbe anche causare mal di testa: per eliminarla consigliamo un approccio graduale sostituendo un po' alla volta il caffè con il decaffeinato.

Ripensare il rapporto con i carboidrati raffinati
Una donna che cerca di concepire dovrebbe assumere quanti più alimenti ricchi di nutrienti come i prodotti integrali. Il processo di raffinazione elimina molti nutrienti fondamentali come antiossidanti, vitamine B e ferro. E' consigliabile quindi assumere cereali integrali, pasta e pane integrale.

Frutta e verdura
Frutta e verdura non solo contengono vitamine e minerali, ma combattono i radicali liberi con gli antiossidanti. I radicali liberi possono creare problemi agli ovuli, allo sperma e agli organi riproduttivi.
Quindi sono consigliate almeno 2-3 porzioni di frutta e verdura al giorno.

Attenzione al pesce
Se le notizie sul mercurio nel pesce vi hanno convinto ad abbandonarlo è bene riconsiderare questa scelta. Il nostro corpo ha bisogno di Omega-3 per una migliore fertilità e il pesce è la fonte migliore. Ma il fatto che il pesce contenga anche il mercurio potrebbe spingere le future mamme a non mangiarlo perché il mercurio è decisamente tossico per il feto.
La buona notizia è che non tutto il pesce contiene la stessa quantità di mercurio. La "Food and Drug Administration" degli Stati Uniti sostiene che le donne che vogliono concepire possono mangiare tranquillamente due porzioni di pesce a settimana: tra i pesci consigliati troviamo gamberi e salmone. Se siete vegetariane o non vi piace il pesce potete provare i semi di lino. Il seme di lino è molto ricco di Omega-3.

Più ferro
Rifornire il corpo di ferro, specialmente se le mestruazioni sono abbondanti, è molto importante. Più ferro quindi per la gravidanza perché il feto ne ha molto bisogno e perché livelli bassi di ferro all'inzio della gravidanza mettono le neo mamme a rischio di anemia post parto. Se non mangiate abbastanza carne rossa o seguite diete vegetariane prendete dei multivitaminici con il ferro.

Attenzione al listeria
Listeria è il nome di un batterio pericoloso che si trova nelle carni pronte da mangiare, formaggi molli e prodotti non pastorizzati. Le donne incinte sono esposte 20 volte di più alla contaminazione di questo batterio. Anche le donne che vogliono restare incinte devono stare molto attente perché la listeriosi può essere causa di aborti nel primo trimestre.
Per uccidere questo batterio listeria, si consiglia di scaldare molto nel microonde i cibi già pronti (oppure non mangiarne proprio e affidarsi solo a prodotti freschi da cuocere).
I cibi da evitare completamente sono: sushi, salmone affumicato e formaggi o prodotti caseari non pastorizzati.

Vitamine
Di solito le vitamine le assumiamo attraverso quello che mangiamo. Ma per aumentare le nostre chance di concepimento è bene, dietro assistenza medica, utilizzare dei multivitaminici o integratori alimentari. E' importante però non esagerare con questi prodotti perché potrebbero farci più male che bene. Allora attenzione a
  • non superare le dosi giornalieri permesse (specialmente di vitamina A, il cui eccesso potrebbe creare danni al nascituro)
  • cercare multivitaminci contenenti almeno 400 microgrammi di acido folico. Questa vitamina B protegge i bambini dalla spina bifida. E' molto importante assumerlo anche prima della gravidanza perché il tubo neurale si forma appena tre o quattro settimane dopo il concepimento, quando ancora alcune donne non si accorgono di essere incinte.
  • scegliere multivitaminici che contengono sane dosi di vitamina B12 (altra vitamina importante per il tubo neurale). Chi non mangia carne dovrebbe stare particolarmente attenta alla carenza di questa vitamina.
Posta un commento