lunedì, aprile 19, 2010

Derby Roma-Lazio, scontri e polemiche

Scontri fuori dall'Olimpico dopo la fine del derby vinto dalla Roma. Negli scontri almeno quattro tifosi sono stati accoltellati e condotti all'ospedale. Uno di questi, colpito alla carotide, è stato trasportato al Policlinico Gemelli in gravi condizioni ed è stato subito sottoposto ad un intervento chirurgico. Il tifoso non sarebbe in pericolo di vita. In totale i tifosi arrestati dopo gli scontri sono sette: la posizione di un ottavo è al vaglio del magistrato. I feriti, secondo quanto si è appreso, sono quattro e cinque sono gli agenti di polizia e carabinieri rimasti contusi.

SALVA UNA DONNA CON DUE BIMBI
. Negli scontri tra tifosi romanisti e laziali è rimasta coinvolta anche un'auto con a bordo una donna e due bambini di circa 7 anni, investita da una selva di petardi e bottiglie. I tre sono riusciti a scappare poco prima che l'auto prendesse fuoco. A prestare loro i primi soccorsi sono stati i vigili del fuoco che hanno spento l'incendio. Uno dei bambini è stato lievemente ferito a un ginocchio. L'auto è andata completamente distrutta.


Il gesto di Totti - Fa discutere, nel clima di scontro di ieri sera, il doppio pollice in giù di Francesco Totti sotto la curva sud, un'esultanza che ha provocato dure reazioni della Lazio. Per il tecnico Edy Reja e per il direttore sportivo, Igli Tare, l'attaccante meriterebbe 10 giornate di squalifica: "Un po' di nervosismo nel finale ci può stare, ma il gesto di Totti non merita di essere commentato e non merita rispetto. La Roma ha vinto la partita, ma serve più rispetto per tutti. Il nervosismo nel finale ci può stare, quello che non può e non deve succedere è il gesto fatto da Totti". Nella tarda serata il giocatore si è scusato: "Non volevo offendere nessuno e chiedo scusa a tutti coloro che si sentono offesi dal mio modo di gioire. D'altra parte la stracittadina tra noi e la Lazio è anche questo. Devo confessare che dopo il fischio finale mi sono fatto travolgere dall'atmosfera caldissima del trionfo".


Posta un commento